Il grande dittatore

Regia di Charlie Chaplin
Genere Satirico, Drammatico  |  Anno 1940  |  Durata 120 min.

ADATTO A
Tutti
TEMATICA
Conflitti sociali, Discriminazioni, Diritti umani, Libertà
Scheda riflessioni
Disponibili nell'area riservata a seguito conferma della proiezione richiesta.
Distributore
Cineteca di Bologna

RISORSE

Pressbook

Sinossi

Chaplin utilizza la figura del "doppio" per dare vita a una situazione paradossale, in cui attraverso il sovvertimento dei ruoli e la rottura dell'ordine costituito, colui che è vittima del sistema acquista improvvisamente potere mentre il gran dittatore di cui è sosia, viene arrestato e imprigionato.

Prima guerra mondiale. Durante una pericolosissima operazione aerea, un barbiere ebreo che sta combattendo nell'esercito della Tomania, salva la vita all'ufficiale Schultz. A causa dell'impatto, il barbiere perde la memoria e viene ricoverato in ospedale.

Passano gli anni e molte cose cambiano nel suo Paese. Il dittatore Adenoid Hynkel ha instaurato in Tomania una dittatura repressiva e violenta e il ghetto, dove il barbiere viveva, subisce i continui attacchi dei militari che imbrattano le vetrine dei negozi con la scritta "jew".

Il barbiere non riesce a capire la gravità della situazione e sbeffeggia i militari. La pena per un simile affronto sarebbe l'impiccagione ma, all'ultimo momento, l'uomo viene salvato da Schultz che, riconoscendolo, decide di ricambiare il favore ricevuto tanti anni prima, salvandogli la vita. Intanto Hynkel progetta di invadere l'Ostria e da lì procedere con la conquista dell'intero Pianeta. Schultz rifiuta di assecondare i criminali e follli piani del dittatore, condannandosi così alla prigionia in un campo di concentramento. Da qui riesce fortunatamente a scappare, ritrovando, nel ghetto, il barbiere ebreo.

I due cercano di elaborare un piano cospiratorio contro Hynkel ma, scoperti, vengono catturati e confinati in un campo di concentramento. Quando la situazione si sta facendo ormai disperata, con il dittatore che ha conquistato anche l'appoggio militare del dittatore di Batalia, Bonito Napoloni, ecco che sembra arrivare una soluzione definitiva. Il barbiere, in tutto e per tutto identico fisicamente al dittatore, verrà spacciato per quest'ultimo che nel frattempo è stato arrestato perchè scambiato, a sua volta, per l'altro.

Il grande dittatore è presentato a New York nell’ottobre del 1940, ma in due anni lo scenario politico mondiale è mutato drammaticamente: nel 1939 è scoppiata la Seconda guerra mondiale. Ci sono film che possono essere compresi senza conoscerne il contesto storico e la genesi artistica, ma non si può apprezzare la grandezza di Il grande dittatore se si ignora che era stato concepito un anno prima del conflitto, se non si conoscono le pressioni che Chaplin subì da parte dai governi di mezzo mondo. Ma il regista era deciso a ‘dichiarare guerra’ al dittatore tedesco, a tutte le dittature, attraverso il grande schermo, e realizzò uno dei più grandi capolavori pacifisti del cinema mondiale.

Guarda il trailer

Alcune immagini del film

il grande dittatore 01
il grande dittatore 02
il grande dittatore 03
il grande dittatore 04
il grande dittatore 05
il grande dittatore 06
il grande dittatore 07
il grande dittatore 08
il grande dittatore 11

 

Dove puoi vederlo: proiezioni confermate di questo film

Al momento non ci sono proiezioni confermate.

Richiedi ora la proiezione di questo film

Keaton è una piattaforma Unisona. © 2018 Unisona. All right reserved.
T. 02 49543500   |    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   |   P.IVA 08281650963
Questo sito si avvale di cookie tecnici, analytics e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.

Tieniti aggiornato!

Sei un docente o un dirigente scolastico?
REGISTRATI e ricevi tutte le novità di Keaton.

Registrati, tieniti aggiornato